Euterpretasian.com

B2B Interpreting / Interpreti B2B / Interprètes B2B / B2B Dolmetscher

SCARICA IL NOSTRO RAPPORTO GRATUITO
11 TRUFFE DELLE AGENZIE DI SERVIZI LINGUISTICI E COME PROTEGGERSI

Rivelati - i modi più comuni in cui un'agenzia linguistica disonesta può ingannare sia i clienti di eventi che gli interpreti per ottenere enormi profitti a loro spese


UNADJUSTEDNONRAW_mini_16d0

Introduzione - il problema e cosa succede
Nel mondo esistono oggi almeno 140.200 agenzie linguistiche intermediarie (Fonte: The 2019 Nimdzi 100).

E quanti interpreti adeguatamente qualificati ci sono nel mondo?
Secondo le Nazioni Unite (come citato da AIIC) circa 1 persona ogni 6 milioni di persone nel mondo lavora come interprete professionista freelance.

Con 7,8 miliardi di persone nel mondo, si tratta al massimo di un paio di migliaia di interpreti, attivamente inseguiti da un numero molto più alto di intermediari.

La ragione di ciò è che l'interpretazione è l'abilità linguistica per eccellenza: non c'è tempo per cercare nei dizionari, online o altro, e o l'interprete padroneggia la lingua (compresi i termini tecnici di un evento) ed è in grado di fornire il contenuto equivalente in un'altra lingua, o il contenuto non verrà trasmesso adeguatamente - se mai lo sarà!

Di conseguenza, è diventata una pratica standard per gli interpreti quella di non distribuire MAI i loro biglietti da visita e di indirizzare le richieste di informazioni sugli eventi all'agenzia linguistica che li ha ingaggiati.

Quindi, ciò che accade quando si deve organizzare un evento è che, seguendo le normali procedure di approvvigionamento, gli organizzatori di eventi di solito contattano diverse agenzie per ottenere un preventivo per il prezzo dell'evento.

Spesso questo avviene dopo che sono state prese le decisioni di base che hanno un impatto sulla natura dell'evento: ad esempio la sede, il catering, l'alloggio, il calendario e la suddivisione delle sessioni dei sottogruppi.

Queste agenzie contattano poi gli stessi interpreti locali (perché il numero in un dato mercato è relativamente piccolo) e tutti citano le stesse cifre alle agenzie, poiché le loro tariffe non variano a seconda di chi è il cliente.

Normalmente l'agenzia con il minor ricarico vince il contratto MA con la concorrenza spietata degli ultimi anni, alcune agenzie hanno iniziato a barare per ottenere un vantaggio sleale.

Questo rapporto illustra le truffe più comuni, il danno che fanno, chi sono le loro vittime e, soprattutto, cosa potete fare voi per proteggere voi stessi e il vostro evento dalle conseguenze di queste attività di queste agenzie disoneste.

Nella maggior parte dei casi, non c'è alcun ricorso legale possibile contro gli autori, perché ciò che fanno non costituisce un crimine nella maggior parte dei paesi, quindi cercare e ottenere un risarcimento è molto difficile dopo l'evento.


Truffa n. 1 - Furto d'identità per agenzia
Questa truffa ha avuto origine nel Sud-Est asiatico per interpreti di lingua europea, eccezionalmente rari sul mercato locale, che applicavano una tariffa di conseguenza superiore a quella delle lingue locali (come il tailandese/mandarino) ma inferiore a quella delle lingue asiatiche premium (giapponese/coreano).

Il funzionamento è il seguente:
1 Si contattano tutti gli interpreti locali in grado di lavorare nelle lingue in questione e si raccolgono i loro CV (sempre che questa sia una pratica standard per gli interpreti, dato che questo documento riassume la loro esperienza in eventi simili).

2 Gli studenti stranieri senza formazione linguistica (più spesso quelli che viaggiano come parte di un anno sabbatico dai loro studi non correlati) sono assunti, spesso su una base part-time, per garantire che non abbiano i requisiti per il salario minimo secondo le leggi locali.

3 Quando l'evento ha luogo, gli interpreti locali non vengono informati che l'agenzia ha vinto il contratto (facendo un'offerta inferiore alla concorrenza più onesta) e non vengono mai informati dall'agenzia disonesta che l'evento ha luogo.

4 Invece, gli studenti stranieri sono collocati dall'agenzia nelle cabine di interpretazione e gli viene detto di interpretare il contenuto dell'evento nella loro lingua madre. In alcuni casi (e non in tutti) viene mostrato loro come utilizzare l'attrezzatura per l'interpretariato (microfoni, canali linguistici, interruttori per il passaggio dei colleghi, pulsanti per la disattivazione della tosse, pulsanti per l'inversione della coppia linguistica - alias relè, ecc.

5 Se l'organizzatore dell'evento chiede perché ci sono chiaramente delle giovani donne nella cabina francese invece di due uomini più anziani, diranno qualcosa come: gli uomini più anziani erano malati o comunque non disponibili, e quindi hanno dovuto essere sostituiti all'ultimo minuto dalle donne. Questo serve anche a sviare alcune critiche sull'intera truffa.

6 In realtà, spesso gli interpreti locali non sono nemmeno a conoscenza del fatto che l'agenzia Rogue Co sta facendo un'offerta, e certamente che stavano facendo un'offerta sulla base dei loro CV e delle tariffe standard di mercato. Hanno perso un potenziale lavoro e si chiedono perché, ma la Rogue Agency Co fatturerà l'intera cifra citata.

7 I profitti per l'agenzia disonesta possono essere molto alti: nei casi che sono venuti alla luce, l'agenzia disonesta pagava i suoi studenti stranieri al mese meno di quanto un interprete corretto si faccia pagare al giorno!


Le ricompense della truffa
È chiaro che più personale viene utilizzato in un evento, più l'agenzia disonesta ha da guadagnare.

In certi casi, grandi eventi politici internazionali sono andati a queste agenzie disoneste, che hanno fornito fino a sette cabine di studenti "interpreti" per un'intera settimana, a due studenti per cabina.

Il puro profitto derivante da questo tipo di pratica illecita può essere molto allettante: gli interpreti nel Sud-Est asiatico possono chiedere fino a 900 dollari al giorno ciascuno.

Con due interpreti per cabina, il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento è di 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

Rispetto ai costi di 900 al mese per gli studenti = 30 USD al giorno x 7 x 2 = 420 USD al giorno = 2940 USD per la settimana.

Questo significa che usando questa truffa, Rogue Agency Co può guadagnare fino a 65.660 USD a settimana! Questo è un profitto puro che supera i 3,4 milioni di dollari all'anno!


Perché funziona
La truffa si basa sul fatto che nelle conferenze internazionali, spesso l'organizzazione è lasciata ai colleghi locali nella località decisa per la conferenza, il più delle volte da un ente professionale nazionale che accetta di sostenere il costo dell'organizzazione dell'evento.

Le persone in tali organismi sono tipicamente lì perché sono tecnicamente eccellenti nel loro campo: non perché possiedono competenze linguistiche.

Questo significa che spesso non hanno modo di dire se l'interpretariato è fatto bene, a meno che non parlino con i loro colleghi che parlano lingue straniere (supponendo ovviamente che possano trovare qualcuno in grado di comunicare con loro abbastanza bene da sollevare i problemi).

Spesso in questi casi, c'è solo un piccolo numero di questi colleghi in grado di lamentarsi della qualità dell'interpretariato, e spesso non vogliono farlo per paura di far perdere la faccia agli ospiti, e quindi rimangono in silenzio.

Ma anche se si lamentano con gli organizzatori dell'evento, gli organizzatori di solito si lamentano del risultato di una o due cabine linguistiche (diciamo spagnolo e francese), nel qual caso la Rogue Agency spiegherà agli studenti la natura dell'ultimo minuto del passaggio di consegne e forse offrirà una tariffa ridotta al cliente seccato per rabbonirlo... e sperare che nessuno se ne accorga.

Si basa anche sul fatto che gli eventi internazionali che richiedono interpreti raramente si ripetono nello stesso luogo geografico per un certo numero di anni. Ciò significa che non c'è alcuna speranza di ripetere il lavoro, e quindi nessun incentivo a trattare bene e onestamente i clienti finali.

In queste circostanze le ricompense sono molto grandi... ma i clienti finali non sono stupidi, e alla fine la pratica diventa nota.

A questo punto l'agenzia disonesta può combinare questa truffa con altre, come la truffa del fornitore di attrezzature, avendo già incorporato la truffa dell'impiego diretto nel processo per sollevare i clienti finali dai loro soldi, senza fornire il servizio per cui hanno pagato.

Gli organizzatori di eventi che hanno eventi ripetuti, tuttavia, anche se sono pochi, possono implementare essi stessi la Truffa della Vacanza da Interprete come mezzo di autodifesa (vedi sotto). Ma alla lunga questo serve solo a peggiorare le cose...


Vittime
Ci sono un certo numero di vittime di questa truffa: la classe più ovvia è quella dei partecipanti a un evento in cui una delle agenzie disoneste è al lavoro.

Purtroppo la tecnica è diventata nota, e mentre dieci anni fa solo un'agenzia faceva questo, ora ci sono due o tre agenzie che lo fanno solo nel Sud-Est asiatico, e la prima agenzia si è espansa in altri mercati, come Cina, India, Regno Unito e Stati Uniti, e ora sta mettendo in atto la stessa truffa: in pratica oggi nessun luogo è sicuro!

Oltre ai partecipanti, anche gli interpreti adeguatamente formati e qualificati sono una delle principali vittime: non ottengono lavoro pur essendo competenti e qualificati, e possono anche non sapere di un evento in cui avrebbero potuto lavorare, e lavorare bene per fornire il servizio pagato, ma non fornito dall'agenzia disonesta. Perdono i loro compensi.

Poi ci sono le agenzie di servizi linguistici oneste: anche loro possono essere vittime, nel senso che possono aver fornito offerte oneste per eventi, ma hanno perso a causa della concorrenza sleale delle agenzie disoneste. Questo rende dubbia la loro stessa sopravvivenza, e incoraggia persino la tentazione di unirsi ai ranghi delle agenzie che sono diventate disoneste.


Come proteggere il tuo evento
Ci sono alcune agenzie gestite da interpreti stessi, e un certo numero di interpreti lavora anche come interprete consulente, per aiutare i clienti a risolvere questo tipo di problemi, tra gli altri.

Usare questo tipo di servizi all'inizio, nella fase di pianificazione dell'evento, può aiutare a risparmiare un sacco di tempo e di problemi.

Gli interpreti hanno cercato di difendere i loro interessi rifiutandosi di fornire CV aggiornati alle agenzie, ma questo è controproducente, perché li porta ad essere cancellati dalle liste di potenziali candidati.

Chiaramente quello che possono fare (e che per lo più hanno fatto) è mettere in lista nera le note agenzie disoneste, e rifiutarsi di avere a che fare con loro (rifiutandosi di fornire persino i preventivi), ma anche questo può essere controproducente mentre la truffa viene perseguita attivamente.

Invece, si possono organizzare test gratuiti con interpreti reali che hanno esperienza di lavoro in campi simili, in modo che gli organizzatori di eventi possano verificare che le persone utilizzate conoscano l'argomento e possano effettivamente fornire il servizio al livello richiesto.

Se per qualche motivo non riescono a presentarsi all'evento, vengono forniti i loro dettagli di contatto in modo che possano spiegarsi da soli (di solito in tali circostanze raccomandano e forniscono i contatti di colleghi adatti a sostituirli da soli).

Il calendario dell'evento può essere pianificato in modo da ridurre al minimo i costi di interpretariato (in termini di sedi scelte per l'interpretariato per le sotto-riunioni, i breakout group e simili) e per garantire che la sede scelta sia in grado di fornire le strutture richieste, oltre al necessario catering ecc.

Come nota personale, è molto gratificante trovare delegati di lingua straniera che si prendono la briga di venire alle cabine d'interpretazione per ringraziarci del nostro lavoro, e per aver reso la fatica di viaggiare, spesso a migliaia di chilometri da altri continenti, il successo che ha fatto valere lo sforzo.


Truffa n. 2 - Truffa delle vacanze da interprete
Questa truffa è nata anche nel mercato del sud-est asiatico, come risultato del danno alla reputazione del mercato degli eventi causato dalla truffa del furto d'identità (vedi sopra).

È abbastanza semplice e si basa sulla percezione sempre più diffusa nei mercati linguistici europei che non ci siano interpreti competenti nel Sud-Est asiatico. (Questo non è vero: ci sono, ma la nostra identità è stata rubata e la nostra presenza sul mercato ne risente).

Si tratta di interpreti esperti, spesso interpreti di staff presso agenzie internazionali in determinati settori, che vengono ingaggiati a tariffa ridotta dagli organizzatori di eventi (o anche da alcune agenzie) con la scusa che il viaggio dall'Europa può essere usato come trampolino per una vacanza esotica in Asia.

Sono pagati a tariffe che potrebbero essere applicabili nei centri europei di impiego degli interpreti, ma che in realtà rappresentano uno sconto rispetto alle tariffe locali degli interpreti fino al 50% a seconda del mercato locale.

Le spese di viaggio non sono pagate interamente dalle agenzie per gli interpreti in arrivo, ma il cliente dell'agenzia Rogue vi contribuisce (spesso in misura ridotta).

Gli interpreti poi lavorano all'evento, incassano i loro compensi e partono per le vacanze turistiche (che nel Sud-Est asiatico possono significare località balneari disponibili nell'inverno europeo).


Le ricompense della truffa
L'agenzia canaglia in realtà fornisce al cliente finale (l'organizzatore dell'evento) un servizio di qualità relativamente alta.

Gli interpreti sono spesso felici di fornire questo tipo di lavoro e accettano il lungo viaggio che comporta.

Il risparmio sui costi per l'agente disonesto è minore rispetto alla truffa del furto d'identità, ma può comunque essere considerevole. La tariffa di ricarica non viene quasi mai ridotta (se non di un importo nominale per garantire l'aggiudicazione del contratto).

Per usare lo stesso evento ipotetico di prima, a fini comparativi, con due interpreti per cabina il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento è come prima, 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

Rispetto ai costi di 600 al giorno per il personale di lungo corso = 600 USD al giorno x 7 x 2 = 4200 USD al giorno = 29.400 USD per la settimana: meno di prima, ma ancora alto.

Questo significa che usando questa truffa, Rogue Agency Co può ancora fare profitti fino a 39.200 USD a settimana! Questo è un profitto puro che supera i 2 milioni di dollari all'anno!

Questo è poco più della metà della redditività del furto d'identità, ma è comunque una somma molto considerevole.


Perché funziona
In tutta onestà, può essere che non ci siano fornitori locali per certe combinazioni linguistiche: per esempio sarebbe molto insolito trovare interpreti che possano lavorare in portoghese brasiliano in Asia, o diciamo interpreti in islandese o in norvegese bokmal, che certi eventi specifici potrebbero richiedere.

Per il resto, questa truffa funziona perché, almeno nominalmente, si forniscono ai clienti dei professionisti adeguatamente qualificati per lavorare all'evento.

Se sono in grado di riposare, o in qualche modo riescono ad arrivare a destinazione con largo anticipo rispetto alla data di inizio dell'evento, è perfettamente possibile che gli interpreti importati possano in effetti fare un lavoro perfettamente accettabile, e il cliente potrebbe non avere nulla da criticare nella performance dell'agenzia.

Tuttavia, questo è improbabile.

Il problema della qualità dal punto di vista del cliente sta nel fatto che, a causa dei vincoli temporali (preavviso prima delle vacanze da fornire ai datori di lavoro, tempo prima dell'evento in cui l'agenzia si aggiudica il lavoro e considerazioni simili, compreso l'aver completato il lavoro prima di incassare il pagamento), la pausa dell'interprete è quasi sempre organizzata per avvenire DOPO lo svolgimento dell'evento.

Questo significa che gli interpreti possono trovarsi a lavorare in cabina in condizioni di jet-lag, soprattutto tra l'Europa e il Sud-Est asiatico, o peggio, nei casi delle Americhe in partenza dall'Asia.

Questo porta all'esaurimento degli interpreti, che quindi non forniscono un output di qualità ottimale, e spesso non possono, con tutta la buona volontà del mondo, sostenere adeguatamente i colleghi locali in cabina. La situazione si aggrava nel caso in cui tutti gli interpreti siano assunti in questo modo.

Le agenzie disoneste spesso se la cavano con questo tipo di accordi, non riutilizzando lo stesso personale per più di uno o due eventi, ma facendo ruotare i loro fornitori in modo che nessuno li conosca a livello locale, e i colleghi della sede centrale non si accorgano del fatto che operano regolarmente altrove.


Vittime
Ancora una volta, gli interpreti locali nel mercato locale del luogo dell'evento ne soffriranno, perché ancora una volta non vengono consultati (o spesso nemmeno informati) sull'evento e vivono nella beata ignoranza.

Come già detto, anche il cliente finale (l'organizzatore dell'evento) potrebbe essere penalizzato e non ottenere il livello di qualità del servizio che le tariffe applicate garantiscono.

Anche le località in cui si svolgono gli eventi (cioè l'industria MICE di quella località) soffriranno, a lungo termine, del danno reputazionale derivante dalla mancanza di interpreti locali competenti (anche se questo potrebbe essere totalmente falso).

Gli interpreti ospiti, se scoperti a prendere parte a questo tipo di accordi, possono anche subire un'azione disciplinare da parte degli organismi professionali (come l'AIIC), che non vedono di buon occhio queste pratiche disoneste e possono addirittura escludere i membri, con conseguente perdita di mezzi di sostentamento per le parti coinvolte.


Come proteggere il vostro evento
Ci sono misure relativamente semplici che possono essere prese da un utente finale (organizzatore di eventi) per proteggersi da questa truffa: dal momento che viene fornito il CV di ogni interprete, dovrebbe essere indicata la posizione della maggior parte degli eventi passati, dando così una chiara idea della base di partenza di ogni persona.

Se il luogo dell'evento è remoto (come nel Borneo) allora sarebbe normale non trovare nessun interprete locale, ma allora le basi di partenza del personale proposto dovrebbero essere controllate ed essere situate nei maggiori centri urbani situati il più vicino possibile al luogo dell'evento.

In tali circostanze sarebbe perfettamente normale prassi accettata rimborsare agli interpreti le normali spese di viaggio per raggiungere il luogo dell'evento (raramente business e quasi mai in prima classe) e avere una voce di bilancio per i giorni di viaggio se il tempo è superiore alle 3 ore, oltre ai normali compensi.

Ma nelle grandi città dell'Asia, queste spese di viaggio si applicano raramente, a meno che la combinazione linguistica sia veramente rara: chi viaggia da lontano deve dimostrare una buona causa: questo è il modo migliore per evitare questo tipo di truffa.

Ovviamente, come già detto, ci sono alcune agenzie gestite da interpreti stessi, e un certo numero di interpreti lavora anche come interprete consulente, per aiutare i clienti a risolvere questo tipo di problemi, tra gli altri.

Usare i loro servizi non solo proteggerà il tuo evento da questa truffa, ma presenterà anche gli stessi vantaggi se saranno coinvolti per tempo come detto sopra.

Per esempio, il calendario dell'evento può essere pianificato in modo da minimizzare i costi di interpretariato (per sottoincontri, breakout group e simili) e per assicurare che la sede scelta sia la più adatta, da ogni punto di vista.


Truffa n. 3 - Truffa dei ritardi di pagamento
La scarsità di interpreti qualificati fa sì che la maggior parte di essi siano lavoratori autonomi come freelance: è molto difficile trovare colleghi da assumere e organizzare un lavoro regolare per loro, in modo che questa modalità di lavoro sia la norma nel mercato privato.

Questo non vale per le istituzioni internazionali come le emanazioni delle Nazioni Unite o dell'Unione Europea, e altri organismi come la Corte Internazionale dell'Aia: lì gli interpreti sono assunti e lavorano a tempo pieno ma non sono presenti sul mercato privato delle conferenze.

Questo ha fatto sì che storicamente sia nata la pratica, soprattutto in località che non sono grandi centri urbani per gli interpreti, di pagare gli interpreti per il loro lavoro, comprese le spese, alla fine dell'evento, in contanti.

Man mano che le agenzie sono salite alla ribalta negli ultimi decenni, l'influenza dei loro contabili e delle pratiche aziendali in generale si è fatta sentire, e ora, nei maggiori centri urbani, la maggior parte degli interpreti è arrivata ad accettare il pagamento a 30 giorni.

Ora la pressione sui freelance è di accettare il pagamento a 30 giorni alla fine del mese, o alla fine del mese successivo (un modo complicato di nascondere il pagamento a 60 giorni), e a volte anche a 90 giorni.

Tuttavia, bisogna sempre rendersi conto che gli argomenti delle agenzie sono al 100% fasulli! Vorrei vedere QUALSIASI agenzia (o cliente) in tutto il mondo che se la cava con il pagamento di telefoni, elettricità, internet, acqua ecc. a 30, 60 o 90 giorni!

Sta all'interprete rifiutare questi termini di pagamento iniqui: non hanno strutture aziendali o accordi di credito che gli permettano di accettare che gli vengano imposti finanziamenti da parte di tali fornitori.

Così alcuni possono cedere sotto la pressione, a scapito di tutti i loro colleghi che resistono a questa pratica sleale.

Ma le cose peggiorano... alcune agenzie disoneste useranno questo tempo per suscitare false critiche sul lavoro dei clienti, come scusa per rifiutarsi di pagare gli interpreti, comprese le loro spese accessorie e di viaggio.


Le ricompense della truffa
Le ricompense della truffa possono essere davvero molto alte: persino più alte della truffa del furto d'identità!

Per usare lo stesso evento ipotetico di prima per fare un confronto, con due interpreti per cabina il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento è come prima, 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

Se nessuno viene pagato, questo si traduce in un profitto del 100% per l'agenzia di reclamo: cioè tutti i 68.600 USD per la settimana.

Di solito, però, la denuncia viene usata per negoziare una drastica riduzione delle tariffe: per esempio le spese di viaggio possono essere rimborsate solo, o le tariffe possono essere ridotte al 20 o 30% della tariffa piena.

In entrambi i casi il guadagno sarebbe molto più alto della truffa delle vacanze da interprete: se confrontiamo con i costi, diciamo, di una tariffa del 30% di 270 USD al giorno x 7 x 2 = 3.780 USD per la settimana.

Ciò significa che utilizzando questa truffa, Rogue Agency Co può ottenere un profitto fino a 64.820 USD a settimana! Questo è un profitto puro che supera i 3 milioni di dollari all'anno!


Perché funziona
Ai clienti delle agenzie vengono spesso chiesti grossi pagamenti anticipati con l'ordine (in genere almeno il 60% viene pagato prima che l'evento si svolga) e il saldo è dovuto entro 30 giorni.

Non c'è quindi alcuna giustificazione per le agenzie che usano gli interpreti come fonte di credito per i fornitori, ma la maggior parte degli interpreti non lo sanno e non hanno alcun rapporto diretto con il cliente finale, quindi non sono a conoscenza delle vere circostanze.

Questo funziona anche sulla base del fatto che l'agenzia crede che non avrà mai affari ripetuti nel mercato in cui recluta gli interpreti (questo significa che si applica soprattutto quando le agenzie lavorano fuori dal loro mercato nazionale).

Questo perché gli interpreti non sono stupidi, e dato che siamo così pochi, lavoriamo principalmente tra di noi tutto il tempo, quindi condividiamo le liste nere delle agenzie canaglia (purtroppo ce ne sono così tante di questi tempi).

Questo significa che se un'agenzia spera di tornare in un posto tra un paio d'anni, non può usare questa tecnica.

Può funzionare solo se l'agenzia stima che non sarà attiva in un dato mercato per almeno 3 anni, durante i quali potrebbe aver cambiato nome o gestione o potrebbe trovare una scusa per dire che le cose erano diverse in passato: prima di usare di nuovo la stessa tecnica.



Vittime
Le vittime qui sono gli interpreti. Sono quelli che vengono bruciati dall'agenzia disonesta.

I clienti possono anche subire una certa perdita di reputazione per essere stati coinvolti nell'evento che ha dato origine alla truffa, ma anche quando vengono informati dell'accaduto, molto spesso sono legittimamente innocenti di qualsiasi collusione e, peggio ancora, non possono intervenire.

Nel migliore dei casi, i clienti possono perorare la causa degli interpreti presso l'Agenzia della truffa, ma non hanno alcun potere reale.

I clienti possono essere incensurati per il fatto che si presume che abbiano fatto dei reclami, ma possono accettare che questo sia il caso dopo l'evento, perché possono avere personale presente che può aver fatto commenti negativi di cui non sono a conoscenza; in questi casi possono temere che sia tutto solo un malinteso, ma non saranno in grado di convincere l'agenzia canaglia a pagare, dato che il suo scopo originale non è mai stato quello di farlo in primo luogo.


Come proteggere il vostro evento
È saggio, nel caso di qualsiasi evento, nominare un unico portavoce per il cliente finale che sia responsabile del successo dell'interpretariato (e meglio se è anche responsabile dell'evento nel suo complesso).

Questa persona dovrebbe rivelare il suo contatto diretto agli interpreti (pur rimanendo consapevole che agli interpreti è vietato per tradizione contattarli direttamente).

Al fine di evitare qualsiasi conflitto di interessi con l'agenzia, questo è meglio farlo sotto forma di una e-mail di contatto speciale per l'evento / telefono aziendale dell'evento che viene fatto circolare non solo agli interpreti, ma anche ai fornitori di attrezzature audio, alle società di noleggio di cabine, al personale dell'hotel ecc.

Questi dettagli NON dovrebbero essere consegnati alle agenzie per la diffusione, ma dovrebbero far parte del pacchetto di briefing per interpreti consegnato direttamente agli interpreti insieme a copie di diapositive e/o discorsi da consegnare su base giornaliera.

Diventerà ovvio che Rogue Agency sta agendo slealmente quando più di uno o due interpreti che hanno lavorato all'evento contattano il cliente in seguito per informarlo del mancato pagamento, in questi casi se i tempi di pagamento sono adeguatamente brevi, potrebbe anche essere possibile dirottare almeno l'ultima rata del 30% dovuta all'agenzia direttamente agli interpreti, ma poiché gli interpreti sono spesso solo subappaltatori, questo è piuttosto improbabile.

Gli interpreti farebbero meglio a difendersi rifiutando di accettare accordi di credito con i fornitori e rifiutando di essere flessibili su tali accordi fino a dopo, diciamo, il terzo evento con la stessa agenzia, in modo da avere una situazione in cui l'affidabilità dell'agenzia coinvolta è stata provata prima che un ordine da loro venga accettato.

L'azione congiunta dei colleghi è vitale, ed è per questo che esistono le associazioni di interpreti. Ed è anche uno dei motivi per cui i colleghi si informano a vicenda su chi partecipa attivamente alle gare d'appalto, per proteggere se stessi e gli altri da operazioni disoneste di questo tipo.

Puoi evitare di farti coinvolgere da agenti inseriti nella lista nera.



Truffa n. 4 - Truffa del fornitore di attrezzature
Si tratta di una truffa con la quale un'agenzia, che ha poca o nessuna intenzione di lavorare onestamente con gli interpreti, si fa passare per agente di un'azienda che fornisce attrezzature specialistiche per l'interpretariato, al fine di essere contattata non appena vi sia una richiesta di tali attrezzature (console per interpreti, cabine ecc.).

In un caso particolarmente flagrante, un'agenzia disonesta ha acquistato del vecchio materiale di seconda mano da un fornitore molto rispettabile, e poi è diventata agente esclusivo di questa azienda per tutto il Sud-Est asiatico.

Questo significava che erano informati quasi prima di chiunque altro degli eventi che probabilmente si sarebbero verificati nell'area, e potevano fornire offerte sulla base di un furto di identità con largo anticipo rispetto agli altri fornitori.

Sono persino arrivati al punto di usare quell'attrezzatura per tali eventi e cercare di vendere l'addestramento per l'attrezzatura (il più elementare immaginabile) a interpreti che erano più qualificati a usare l'attrezzatura rispetto al personale dell'Agenzia Rogue che offriva "addestramento" (principalmente a studenti stranieri che si preparavano a salire a bordo nella truffa del furto d'identità).

Naturalmente, nessun interprete rispettabile avrebbe lavorato con loro, e se fossero riusciti ad assicurarsi l'appalto, non sarebbero mai stati assunti e nemmeno consultati.


Le ricompense della truffa
Il noleggio di attrezzature per l'interpretazione è in genere un costo molto più elevato per gli organizzatori di eventi rispetto al noleggio degli interpreti stessi.

Questo può essere il caso di un fattore tre o anche di più.

Per usare lo stesso ipotetico evento di prima per fare un confronto, con sette cabine il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento è, diciamo, 2700 x 7 = 18.900 USD al giorno = 132.300 USD per la settimana.

Possedendo l'attrezzatura a titolo definitivo, si applicano solo le spese di stoccaggio in eccesso rispetto alla spesa di capitale iniziale per l'attrezzatura di seconda mano che può essere ammortizzata in 5 anni tipicamente a diciamo 1200 per stand = 1.200 x 7 = 8.400 USD a titolo definitivo / 5 anni = 1.680 all'anno, più lo stoccaggio di diciamo 12.000 all'anno che equivale a un totale di 13.680 o 263 USD per l'intera settimana!

Ciò significa che utilizzando questa truffa, Rogue Agency Co può ottenere un profitto fino a 132.037 USD a settimana su vecchie attrezzature usate! Questo è un profitto puro che supera i 6,8 milioni di dollari all'anno!


Perché funziona
Funziona perché l'agenzia si assume l'acquisto, lo stoccaggio e la "manutenzione" (se capita) del materiale per interpreti, come cabine, cuffie per interpreti e per delegati, console per interpreti, diffusori a infrarossi o digitali, ecc.

Si tratta di una truffa in quanto l'utente finale, il cliente organizzatore dell'evento, paga per apparecchiature funzionanti di alta qualità: ma la realtà è che tali apparecchiature possono essere così vecchie da funzionare a malapena, si rompono spesso e forniscono una qualità audio inferiore allo standard non solo agli interpreti, ma anche ai delegati.

La sanificazione delle cuffie e delle cabine può anche non essere effettuata affatto, mettendo inutilmente a rischio la salute dei delegati e del personale di interpretazione.

Tra i rischi per gli interpreti e i delegati c'è anche quello dello shock acustico, che ha recentemente reso sordi alcuni interpreti che lavoravano al parlamento canadese. Lì, la loro perdita di guadagno per il resto della loro vita professionale è stata coperta dallo Stato: ma un'agenzia disonesta coprirà il suo personale temporaneo, o i delegati del cliente? Ne dubito fortemente.


Vittime
Ancora una volta, le vittime sono sia i clienti utilizzatori finali che il personale di interpretariato; quando questo è combinato con la truffa del furto d'identità, come spesso accade, anche i dipendenti diretti (studenti stranieri) sono messi a rischio, in circostanze in cui nemmeno i più basilari requisiti legali per l'impiego sono pienamente soddisfatti.

Anche i delegati possono essere danneggiati come detto sopra, e come al solito, non ci sarà alcuna copertura assicurativa specifica per l'evento predisposta dall'agenzia disonesta: se c'è una copertura per l'evento, di solito sarà pagata direttamente dagli organizzatori dell'evento, rendendoli così doppiamente vittime.


Come proteggere il tuo evento
Ci sono alcune procedure di base che possono proteggere voi e il vostro evento da questo tipo di profitto: chiedete semplicemente una dimostrazione dell'attrezzatura proposta per l'evento, e fate delle fotografie degli articoli usati per la dimostrazione.

Qualsiasi variazione dell'attrezzatura fornita nel luogo dell'evento dovrebbe essere coperta da clausole contrattuali progettate per proteggere l'utente finale. Contratti adeguati possono essere forniti da interpreti consulenti.

Chiedi sempre più di un preventivo per le attrezzature per il tuo evento: gli appaltatori rispettabili non avranno problemi a farvi ispezionare i loro magazzini e le loro attrezzature, che dovrebbero essere etichettate come igienizzate e con una data.

Dovresti anche informarti sulla protezione dagli shock acustici e chiedere di mostrarti i dispositivi utilizzati per fornirla: se non è disponibile, dovresti essere molto cauto nell'utilizzare quel fornitore.

Se chiami un'azienda di attrezzature e al telefono risponde un'agenzia di servizi linguistici, i campanelli d'allarme dovrebbero suonare. In ogni caso, chiedete un preventivo, ma la massima precauzione dovrebbe essere usata quando si ha a che fare con un'azienda in cui è subito evidente che non tutto è come appare: è improbabile che le cose vadano come dovrebbero!



Truffa n. 5 - Truffa dell'agenzia di collocamento diretto
Questa truffa coinvolge un'agenzia disonesta che offre un lavoro a tempo pieno (o più comunemente) part-time a studenti stranieri in vacanza, e poi li usa come interpreti durante eventi commissionati dall'agenzia, anche se gli studenti non sono affatto in grado di svolgere il lavoro.

Questa è una variante della truffa del furto d'identità, ed è spesso eseguita in combinazione con la stessa per massimizzare i profitti dell'agenzia disonesta.

Condivide molte delle stesse caratteristiche (fare affidamento su clienti finali che non possono parlare le lingue coinvolte, vittimizzare gli interpreti e danneggiare la reputazione del mercato locale, ecc.)

Poiché è molto improbabile che gli studenti stessi siano a conoscenza della legislazione locale di protezione del lavoro (se si applica al personale a tempo parziale), sono spesso assunti a tariffe molto al di sotto del minimo locale, il che significa che tendono ad essere trattati come sacrificabili.

Inoltre, quando non lavorano come interpreti, tendono ad essere utilizzati per compiti linguistici relativamente umili, come la traduzione di diplomi ecc., il che significa che anche i traduttori locali hanno difficoltà a trovare un lavoro di questo tipo semplice, perché, a differenza degli studenti in visita, devono potersi permettere di vivere nel mercato locale e non stanno sovvenzionando quella che è essenzialmente una vacanza.

Proprio per questo motivo, questo personale può semplicemente voltarsi e abbandonare un lavoro se lo trova troppo impegnativo: non ha una reputazione professionale da difendere e può facilmente andarsene, lasciando tutti, dall'Agenzia Rogue al cliente finale, nei guai.


Le ricompense della truffa
Le cifre sono più o meno paragonabili a quelle citate per la truffa del furto d'identità di cui sopra: cioè, basate sugli stessi presupposti di base, come indicato di seguito.

Con due interpreti per cabina, ci sarebbe un totale giornaliero a carico del cliente dell'evento di 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

La differenza in questo caso è rappresentata da tutto ciò che questi studenti part-time possono guadagnare all'agenzia come traduttori a tempo parziale.

Supponendo una bassa produzione di 2000 parole al giorno per persona, addebitate ai clienti finali sulla base di 0,10 USD per parola, si arriva a 200 USD x 14 = 2800 al giorno x 5 = 14.000 USD per la settimana.

I costi di 900 al mese per gli studenti rimarranno invariati = 30 USD al giorno x 7 x 2 = 420 USD al giorno = 2940 USD per la settimana.

Questo significa che usando questa truffa, Rogue Agency Co può guadagnare fino a 79.660 USD a settimana! Questo è un profitto puro che supera i 4,1 milioni di dollari all'anno!


Perché funziona
Si prega di vedere quanto detto sopra per la truffa del furto d'identità, perché il modus operandi è fondamentalmente lo stesso: si basa sull'organizzazione di eventi da parte di esperti che non sono linguisti, e si presuppone che ci sarà poco o nessun business ripetuto.

Come prima, è molto dannoso per l'intero mercato dei servizi linguistici nel luogo dell'evento.


Vittime
Fondamentalmente, a parte i tecnici audio e l'agenzia canaglia, tutti coloro che sono coinvolti nell'evento (o che avrebbero potuto esserlo, come i veri interpreti professionisti che non hanno mai potuto fare un'offerta per il lavoro) sono una vittima.

Un esame esaustivo di come questo accade può essere visto sotto la voce Truffa del furto d'identità qui sopra.


Come proteggere il vostro evento
Usare interpreti consulenti all'inizio, nella fase di pianificazione dell'evento, può aiutare a risparmiare un sacco di tempo e di problemi.

Dovrebbero essere organizzate prove gratuite con interpreti reali che hanno esperienza di lavoro in campi simili, in modo che gli organizzatori di eventi possano verificare che le persone utilizzate conoscano effettivamente l'argomento e possano effettivamente fornire il servizio al livello richiesto.

Se per qualche motivo non riescono a presentarsi all'evento, vengono forniti i loro dettagli di contatto in modo che possano spiegarsi da soli (di solito in tali circostanze raccomandano e forniscono contatti di colleghi adatti a sostituirli da soli).

Gli orari dell'evento possono essere pianificati in modo da ridurre al minimo i costi dell'interpretariato (in termini di sottoincontri, breakout group e simili) e da assicurare che la sede scelta sia in grado di fornire le strutture richieste, oltre al catering ecc.

2Stage is set


Truffa n. 6 - Mancata collaborazione dell'agenzia con la preparazione
Questo può sembrare semplicemente inettitudine, o mancanza di comunicazione con il cliente finale, ma in realtà è una truffa.

Il motivo è che negando agli interpreti l'opportunità di prepararsi per l'argomento dell'evento, di fatto non solo danneggiano le prestazioni e la reputazione degli interpreti, ma possono servire a coprire l'inettitudine di personale non qualificato collocato accanto a veri professionisti.

Serve come mezzo per mascherare la differenza tra, ad esempio, gli studenti in anno sabbatico e gli interpreti qualificati, quando la differenza tra loro non è così grande da essere evidente, come quando gli studenti sono incapaci di dire qualcosa e si bloccano, cosa di cui l'autore è stato testimone in varie occasioni.

Questo è una sorta di compromesso tra il vero e proprio furto d'identità o la truffa dell'impiego diretto, e la truffa dei ritardi di pagamento o dei falsi reclami e, di conseguenza, è più spesso utilizzato come una combinazione per far sembrare l'agenzia disonesta irreprensibile e per massimizzare i guadagni allo stesso tempo.


Le ricompense della truffa
Usando le stesse ipotesi di base dell'evento, le ricompense di questa truffa sono di solito circa la metà di quelle del furto d'identità o dell'impiego diretto, perché di solito si usa personale pienamente qualificato per riempire almeno la metà delle cabine.

Di conseguenza, con un solo interprete adeguatamente qualificato per cabina, il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento rimane diciamo 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

Rispetto ai costi di 900 al mese per gli studenti = 30 USD al giorno x 7 = 210 USD al giorno = 1470 USD per la settimana; tuttavia metà del personale è costituito da interpreti adeguatamente qualificati che dovranno essere pagati anch'essi a 900 x 7 al giorno = 44.100 USD a settimana. Quindi i costi totali sono 45.470 USD per la settimana

Ciò significa che utilizzando questa truffa, Rogue Agency Co può ottenere un profitto fino a 23.030 USD a settimana, che è notevolmente ridotto, ma compensato dal fatto che la scoperta di ciò che sta accadendo è molto più difficile. Questo produce un profitto annuo massimo di quasi 1,2 milioni di dollari, che è certamente utile.




Perché funziona
Questa è una truffa in cui vengono prese misure da parte dell'agenzia disonesta per impedire la scoperta di ciò che stanno facendo. L'agenzia incolpa il cliente di non comunicare le informazioni, e quindi tenta di mascherare ciò che sta veramente facendo.

Si veda quanto detto sopra per la truffa del furto d'identità perché il modus operandi è fondamentalmente lo stesso: si basa sull'organizzazione di eventi da parte di esperti che non sono linguisti, e presume che ci sarà poco o nessun business ripetuto.

Come prima, è molto dannoso per l'intero mercato dei servizi linguistici nel luogo dell'evento.

Ma la differenza di profitto si basa sul fatto che l'agenzia canaglia mantiene almeno un'apparenza di essere stata onesta nei suoi rapporti, mentre in realtà è vero il contrario.

I rischi per l'agenzia sono notevolmente ridotti, mentre i guadagni, pur non essendo così alti come in una truffa più radicale, non sono certo da disprezzare.

Quando tutto procede senza intoppi per l'agenzia, nessuno saprà nemmeno di essere stato coinvolto in una tale truffa.


Vittime
Come sempre, gli interpreti stessi sono le vittime principali, in quanto perdono la possibilità di assicurarsi il lavoro poiché il mercato è condiviso da dilettanti allo sbaraglio.

Ma anche gli stessi clienti finali sono vittime, non solo perché gli studenti utilizzati sono spesso del tutto incapaci di fare un lavoro adeguato: le cose sono peggiorate perché anche agli interpreti viene negata la possibilità di prepararsi adeguatamente all'evento, vedendosi negare le informazioni che avrebbero dovuto ricevere in anticipo dagli oratori.

Va notato che le misure di COVID 19 che hanno dato origine al frequente uso di piattaforme di interpretariato simultaneo a distanza (RSI) sono particolarmente soggette a questo tipo di truffa.

Questo perché i "partner di cabina" non sono solo persone sconosciute, ma spesso non si trovano nemmeno nello stesso paese, figuriamoci nella stessa stanza insieme, e forse nemmeno nello stesso continente!

Le cose sono ancora peggiorate perché il fatto della RSI significa che, mentre l'evento viene molto spesso filmato (con l'uscita dell'interprete, nonostante le solite spese extra per le registrazioni siano negoziate e pagate agli interpreti, come è giusto e corretto secondo la legge internazionale sul copyright) l'uscita dello schermo per gli interpreti tenderà a concentrarsi sugli oratori (per il bene dell'uscita della registrazione video) il che significa che nessuna slide video può essere messa a disposizione degli interpreti.

In questi eventi è anche raro che gli interpreti abbiano a disposizione un secondo schermo per visualizzare le diapositive, o anche un secondo computer per lo stesso scopo, anche se di solito usano un secondo dispositivo (spesso uno smartphone) con una connessione separata per gestire le comunicazioni con il personale tecnico (per le istruzioni di consegna, e per ricevere suggerimenti sul vocabolario dai "partner di cabina", ecc.

Questo significa che il carico cognitivo (la quantità di giocoleria mentale) richiesto è quasi sempre molto più alto che in un normale lavoro di interpretazione simultanea, dove tutto quello che si deve fare (!) è ascoltare le parole dell'oratore e tradurle istantaneamente (simultaneamente) nella lingua di destinazione, gestire i cambiamenti di lingua di partenza/di destinazione sulla console dell'interprete, leggere i messaggi (suggerimenti lessicali, o nomi di persone ecc. ) dalle note scritte in cabina, annotando i numeri man mano che vengono ascoltati, e guardando le diapositive dell'oratore dallo schermo o dalla stampa, e gestire il passaggio di consegne ai partner della cabina in un momento opportunamente concordato dopo 20-30 minuti...

Una volta realizzato questo (con il fatto che non c'è tempo per poter consultare i dizionari, online o stampati), si può capire perché gli interpreti adeguatamente qualificati sono essenziali per poter lavorare in modo ottimale in queste circostanze... e perché è vitale poter passare la mano dopo 20-30 minuti per il puro esaurimento mentale, in modo che gli sforzi comuni possano essere sostenuti per un'intera giornata di lavoro.


Come proteggere il tuo evento
La chiave, ancora una volta, è utilizzare i servizi di consulenti interpreti adeguatamente qualificati per aiutare ad allestire l'evento e per organizzare chi lavora in cabina.

Un interprete adeguatamente qualificato è in grado di valutare rapidamente e accuratamente se un collega è all'altezza del lavoro da svolgere, soprattutto se il settore è di natura più tecnica e l'interprete stesso è esperto di quel settore.

Questo significa che è molto meno probabile che il cliente venga ingannato e che la resa di tutti i contenuti dell'evento nella lingua di destinazione sia garantita, senza vergognosi cali di qualità quando l'interprete qualificato ha bisogno di fare una pausa per i motivi di cui sopra.



Truffa n. 7 - Truffa del falso reclamo dell'agenzia
Questo è il caso in cui l'agenzia disonesta, dopo un evento, sostiene che l'utente finale/cliente organizzatore dell'evento si sia lamentato con loro della qualità del servizio di interpretariato reso.

Usano quindi questo "reclamo" come scusa per non pagare uno o più interpreti che hanno lavorato all'evento, o per intero, o per lo meno per rifiutarsi di pagare l'intera tariffa per il loro lavoro e/o i rimborsi delle spese concordate per la loro presenza.

Dovrebbe essere chiaro che, perché questa sia una truffa, non solo non ci devono essere motivi di reclamo, ma anche circostanze attenuanti (come il fallimento della configurazione tecnica, o l'uscita/ingresso del suono) e simili.

I reclami autentici che sono giustificati dovrebbero essere affrontati di petto dagli interpreti, ma con personale adeguatamente formato, a meno che non ci siano circostanze personali schiaccianti (malattia o lutto di una persona cara), questi non dovrebbero mai presentarsi.

Va notato che in questa truffa, un reclamo non viene quasi mai fatto durante l'evento stesso, ma solo una volta che è finito.

Se ci sono delle vere cause di preoccupazione, i partner dello stand saranno quasi certamente tra i primi ad essere consapevoli del problema, e dovrebbero mettersi in contatto con l'agenzia il più presto possibile per suggerire colleghi sostitutivi che possano essere disponibili con poco preavviso, in modo che la qualità della produzione dello stand (l'intero scopo del lavoro) sia protetta in ogni momento.


Le ricompense della truffa
La truffa dipende dall'ammontare della riduzione che l'agenzia canaglia riesce a imporre come sanzione agli interpreti "trasgressori". (NB Questo non sarà mai applicato al personale assunto direttamente nelle varie altre truffe elencate sopra - che nel peggiore dei casi sarà sostituito nel giro di poche ore da personale altrettanto non qualificato).

Usando le stesse ipotesi di sempre a scopo di comparazione, con due interpreti per cabina il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento sarà 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

In genere non tutte le cabine avranno la loro produzione messa in discussione in questo modo, e al massimo il 50% delle cabine avrà tariffe ridotte applicate. In questo esempio abbiamo supposto che 3 delle 7 cabine abbiano un interprete contestato, con un rifiuto di pagare qualsiasi cosa.

Questo produrrà un risparmio di 3 x 900 USD al giorno = 2700 USD al giorno = 18.900 USD per la settimana.

Ciò significa che usando questa truffa, Rogue Agency Co può fare profitti fino a 982.000 USD, quasi 1 milione di USD all'anno!


Perché funziona
Come la maggior parte delle truffe della Rogue Agency, tutto dipende dal fatto che gli interpreti non hanno alcun contatto diretto con il cliente finale/organizzatore dell'evento.

Accade spesso che gli interpreti che hanno un contatto diretto con i clienti finali/organizzatori di eventi vengano accusati di cercare di competere con l'agenzia, e per questo possono essere inseriti nella lista nera.

Poiché questa è una preoccupazione genuina e legittima per molte agenzie, questo deve essere gestito con grande attenzione dagli interpreti che cercano di proteggere se stessi e la loro reputazione.


Vittime
Ancora una volta, sono gli interpreti stessi ad essere le vittime di queste truffe.

In questo caso non vi è alcun danno per l'evento, né per l'organizzatore, i tecnici del suono o il mercato in generale: solo gli interpreti ne soffrono.


Come proteggere il vostro evento
Un modo in cui le agenzie disoneste cercano di coprirsi è quello di dare numeri di telefono e/o e-mail temporanei per l'evento. In questo caso è prudente per un interprete utilizzarli per ottenere un contatto più permanente.

Questo si giustifica al meglio se tutti gli interpreti che lavorano ad un evento nominano una persona come contatto per tutte le questioni relative all'evento: spetta a lui/lei ottenere i dettagli di contatto e distribuirli ai colleghi, poiché prevenire è meglio che curare.

In effetti, tutto ciò che gli interpreti devono fare per difendersi è raccogliere il nome e il numero della persona di contatto del cliente finale/organizzatore dell'evento (a cui saranno presentati durante il briefing pre-evento la mattina del primo giorno).

Ci sono molte ragioni che gli interpreti possono addurre per giustificare questo: ma soprattutto per assicurarsi di avere un punto di contatto per qualsiasi domanda (dato che le agenzie Rogue non mantengono quasi mai personale sul posto per tutto l'evento) durante l'evento stesso.

È anche saggio per gli interpreti raccogliere tranquillamente i dati di uno o due delegati (che quasi inevitabilmente si presentano negli eventi agli stand, sia per congratularsi con gli interpreti - il più delle volte - o a volte con richieste speciali di assistenza tecnica - più spesso cuffie difettose e simili, da gestire da parte dei tecnici).

In caso di lamentele spurie sulla qualità, questi delegati possono essere chiamati a testimoniare a nome degli interpreti accusati, il che di solito ha l'effetto di mettere completamente a tacere qualsiasi obiezione sollevata.

Meglio vengono trattati questi delegati e i loro problemi vengono risolti, più è probabile che si rivelino preziosi alleati del personale di interpretariato falsamente accusato.


Truffa n. 8 - Truffa della cancellazione dell'ultimo minuto
Questo è il caso in cui l'agenzia disonesta, durante un evento (o nel caso di una traduzione, mentre il lavoro è in corso), annulla l'ordine all'interprete o al traduttore (spesso senza alcun preavviso).

Questo può far sì che l'interprete o il traduttore sia completamente all'oscuro della cancellazione e solo al termine del servizio (o della traduzione) scopra che la cancellazione ha avuto luogo.

Questa è la situazione che l'agenzia disonesta vuole: perché ha motivi "giustificabili" per rifiutare il pagamento, pur potendo approfittare del servizio fornito dal traduttore o dall'interprete al cliente finale, per la propria fatturazione: che diventa quindi un esercizio di profitto al 100% - tutte le spese sono fatte a costo zero!

Un mezzo tipico per organizzare tutto ciò sarebbe l'invio di un'e-mail: quando si è in cabina (reale o virtuale) raramente si ha il tempo di controllare la posta elettronica - e comunque l'e-mail di cancellazione può essere inviata "deliberatamente" con un ritardo pre-programmato, che non appare necessariamente nella casella "inviato", e quindi non si può dimostrare che sia stato fatto deliberatamente.


Le ricompense della truffa
C'è comunque un limite alla quantità di denaro effettivo che questa truffa rende effettivamente, che è determinato dalla natura dell'ultimo minuto della cancellazione stessa: vi. È quasi impossibile che ci sia più di, diciamo, un massimo di una mezza giornata di lavoro per vittima.

Detto questo, non c'è nulla che impedisca all'agenzia canaglia di applicarlo in più casi, per più eventi, o più traduzioni allo stesso tempo.

Questo può essere, di per sé, un potente fattore moltiplicatore per ritorni prima facie limitati.

Di conseguenza, supponiamo che una mezza giornata di lavoro di interpretariato per uno stand sia cancellata all'ultimo minuto (con qualche mezzo che può essere considerato come consegnato, ma potrebbe non essere stato visto in tempo dall'interprete o dal traduttore).

Quindi, sulla base di 500 USD per mezza giornata (una mezza giornata costa più di una mezza giornata intera, per ovvie ragioni) per due interpreti (in una cabina reale o virtuale) si ottiene un risparmio di 1000 USD.

Come detto, questo può essere facilmente moltiplicato per il numero di cabine (o lingue) all'evento, che (a scopo illustrativo) può essere considerato pari a 6; quindi 6 x 1000 USD sono 6000 USD.

Se questo fosse fatto ogni giorno per una settimana (anche se questo è uno scenario improbabile a meno che l'agenzia non sia abbastanza grande da avere più progetti simultanei - che è spesso il caso in cui questo si è presentato nella realtà), produrrebbe un reddito extra per la settimana di 6.000 x 7 = 42.000 USD: che è in eccesso di 2 milioni di USD se annualizzato!


Perché funziona
Come la maggior parte delle truffe delle agenzie disoneste, tutto dipende dal fatto che gli interpreti non hanno alcun contatto diretto con il cliente finale/organizzatore dell'evento. Vedi i commenti alla truffa 7 qui sopra.

Funziona anche perché per ogni singolo interprete la perdita (specialmente in un evento di più giorni) è minima, se paragonata alla somma complessiva coinvolta, e c'è una tendenza fin troppo umana a prendere la parte ruvida con quella liscia, portando così a prendere una visione complessiva e ad accettare una perdita relativamente piccola.

Questo significa che nella maggior parte dei casi l'agenzia disonesta la fa franca: al massimo gli interpreti (o i traduttori) si lamenteranno un po', ma si arrabbieranno per un po', ma a patto che vengano pagati per il resto del loro lavoro, è probabile che accettino ciò che è successo come se fosse in buona fede


Vittime
Ancora una volta, sono gli interpreti stessi ad essere le uniche vittime di queste truffe.

Nessun danno per l'evento, né per l'organizzatore, i tecnici del suono o il mercato in generale: solo gli interpreti soffrono.


Come proteggere il vostro evento
Potete provare ad aggiungere la soluzione di cui al punto Scam / sopra, ma più pratico è l'inserimento di una clausola di pagamento totale per cancellazione tardiva (meno di 48 ore di preavviso) nelle condizioni contrattuali che regolano il lavoro dell'interprete.

Questa è una clausola standard nella maggior parte dei contratti basati sull'AIIC, o in quelli preparati da associazioni nazionali di pari reputazione, come AssoInterpeti in Italia, The Institute of Linguists nel Regno Unito, o l'ATA negli Stati Uniti, ecc.

Una causa di rischio per tale protezione giuridica risiede nel fatto che, soprattutto perché la maggior parte degli interpreti, o meglio, la maggior parte dei profani non negozia contratti, al giorno d'oggi le persone si sono abituate a condizioni contrattuali "prendere o lasciare" dettate da altri nel mondo online e informatico.

Va notato che in questi ambiti sono i FORNITORI a stabilire le condizioni, mentre nel mondo dei SERVIZI linguistici sono più spesso le Agenzie a definire le condizioni nei loro PO.

Non dobbiamo mai dimenticare che le condizioni di lavoro sono NEGOZIABILI.

Non dobbiamo mai accettare ciecamente le condizioni che non ci piacciono: ad esempio nessuna clausola di annullamento, o termini di pagamento a 30 (o anche 60 o 90 giorni)!

I contratti sono negoziati. E non esiste il tacito consenso, in nessuna grande democrazia.

Se noi, come colleghi, restiamo uniti, sarà molto difficile per le agenzie canaglia attaccarci!

Se ci ammorbidiamo e finiamo per competere sul prezzo e sulle condizioni, è un pendio scivoloso. Chi può accettare i termini e le condizioni indiane se non viviamo in un'economia a basso costo? Accettate una volta, e la voce si spargerà, e ci verranno offerti solo lavori a basso costo.

E sarà veramente molto difficile tornare a standard ragionevoli in seguito.

In ultima analisi, non riusciamo a difenderci - a nostro rischio e pericolo!


Truffa n. 9 - Termini d'ordine ambigui
Questo è il caso in cui l'agenzia disonesta prepara accuratamente i termini del suo ordine di acquisto (o i termini del servizio) in modo tale da sorvolare su alcuni termini fondamentalmente inaccettabili che vengono rivelati agli interpreti che lavorano solo una volta che il lavoro è iniziato.

Questa è una nuova forma di doppiezza, che è stata resa possibile solo grazie all'ascesa dell'interpretariato simultaneo a distanza e di simili forme virtuali di fornitura di servizi.

Ecco una descrizione specifica di ciò che è stato fatto a me (e ad altri) e come l'ho scoperto (gradualmente durante il lavoro).

L'evento in sé era abbastanza prestigioso, e di conseguenza, dal momento che veniva dichiarato come un'iniziativa del governo francese con un discorso chiave pronunciato dal Presidente della Repubblica, la mia guardia è stata abbassata, perché è noto a tutti che lo Stato non prenderà mai consapevolmente parte a eventi che potrebbero dare scandalo.

Tutti gli interpreti sono stati sottoposti a test audio il giorno prima dell'evento (subito dopo l'invio degli ordini di acquisto), e gli è stato detto che le diapositive, i feed video dell'evento ecc. sarebbero stati forniti per alcune sessioni, mentre altri avrebbero lavorato in discussioni o sessioni Q&A per le quali non ci sarebbero state diapositive o feed video.

Circa 45 minuti prima dell'inizio dell'evento, prima dell'effettivo test finale, poiché sono bi-attivo nelle lingue dell'evento, mi è stato chiesto di scambiare l'incarico di breakout con un altro interprete e fare il discorso principale.

Questo significava che invece di essere una giornata ragionevolmente lunga (dalle 8 alle 18), mi è stato chiesto di lavorare più a lungo (fino alle 20) con una pausa più lunga a metà giornata per permettermi di recuperare dagli sforzi della mattina.

Ho accettato, sentendo che sarei stato utile al cliente in quel ruolo, e sono andato in prova audio (senza video feed o diapositive).

Una volta verificato che il mio suono era buono, mi è stato semplicemente chiesto di continuare a parlare e di interpretare ciò che veniva detto. Questo avrebbe dovuto essere un segnale d'allarme...

Quando è arrivato il momento di passare il testimone a un partner, ho inviato un segnale per dichiarare che ero pronto a farlo, ma mi è stato detto di continuare perché il partner assegnato era stato ritardato a causa di circostanze incontrollabili.

In realtà nessuno è apparso per due ore, e ho finito il primo evento (Keynote e discussioni) senza alcun passaggio di consegne, e ho iniziato la mia pausa.

Ho usato questa pausa per contattare l'agenzia per protestare contro le condizioni. Mi è stato detto che avrei dovuto iniziare la sessione successiva in un'altra "sala virtuale"; solo dopo 20 minuti ho scoperto che si stava facendo lo stesso gioco con me (con scuse per circostanze presumibilmente fuori dal loro controllo).

Poi, dopo varie richieste, all'ora di pranzo del giorno dell'evento, l'agenzia canaglia ha modificato l'ordine di acquisto per ridurre l'importo del mio compenso in proporzione ai minuti effettivi di conversazione!

Per fortuna, ho visto l'email che mi hanno inviato con i termini modificati, e ho protestato senza mezzi termini. A quel punto hanno accettato verbalmente di ripristinare la quantità più lunga di lavoro addebitabile, ma lo hanno fatto con condiscendenza, come se mi stessero facendo un favore e non il contrario!

Per farla breve, non solo non è mai emerso nessun compagno di stand durante la giornata, ma sono riuscito a contattare tutti i colleghi coinvolti nell'evento (da tutta Europa e dalle Americhe) e NESSUNO aveva un compagno di stand, NESSUNO aveva diapositive o materiali con cui lavorare, NESSUNO aveva un tempo di lavoro affidabile e TUTTI sono stati ingannati.

Per rendere le cose ancora peggiori, tutte le comunicazioni con la piattaforma / i tecnici sono state fatte utilizzando un collegamento parallelo sotto WhatsApp, che non solo ha aggiunto al carico cognitivo, ma anche diverse chat sono state organizzate in parallelo per sala, con una per l'evento.

Agli interpreti è stato chiesto di monitorarle tutte - questo era chiaramente impossibile, e probabilmente destinato a creare ulteriore confusione (divide et impera).

La ciliegina sulla torta è stato il continuo rumore di fondo sperimentato da alcuni colleghi, che ha messo a rischio il loro udito, senza alcuna protezione acustica fornita dall'agenzia, dai tecnici o dalla piattaforma.

I termini dell'ordine di acquisto contrattuale sono stati accuratamente redatti in modo da essere ambigui sulla base di addebito: tutti hanno dato per scontato che avremmo addebitato il tempo in cui ci siamo messi a disposizione dell'agenzia, ma la loro interpretazione era che si trattasse solo del tempo di conversazione!

Poiché l'intero evento è stato registrato, sono riuscito a guidare una rivolta che almeno ha ottenuto pagamenti extra per le registrazioni per compensare le pratiche molto disoneste e l'ambiguità deliberata nei termini e nelle condizioni.

Gli agenti canaglia sapevano chiaramente tutto questo (e ho esposto loro le mie lamentele per iscritto su tre pagine, con copie a tutti i colleghi, con diritto di replica). Non si sono scusati né hanno ammesso alcuna responsabilità, e presumo che intendano ingannare altri in modo simile in futuro. Non lavorerò mai più con loro!

Le ricompense della truffa
La truffa dipende dall'ammontare della riduzione che l'agenzia disonesta riesce a imporre come penalità di tempo agli interpreti.

Dovrei aggiungere che, poiché non c'erano video, è probabile che ci siano stati anche dei risparmi sulle tariffe della piattaforma/tecnica, ma non sono in grado di quantificarli.

La formulazione del contratto prevedeva l'ingaggio di un totale di 14 colleghi per una giornata (per vari orari che andavano dalle 8 del mattino alle 8 di sera), ma per come è stata fatta la distribuzione dell'assegnazione del lavoro, ci sarebbero dovuti essere invece 28 interpreti (un risparmio del 50%) e ad eccezione di me e di un solo collega, nessun altro è riuscito a fatturare una giornata intera di lavoro.

In teoria, per organizzare l'evento con personale e copertura adeguati, 28 interpreti avrebbero dovuto essere pagati per una giornata di 12 ore (1,5 giorni alla tariffa piena di 900 USD+500 =1400 USD ciascuno) per un totale di 39.200 USD per il personale di interpretariato.

Invece, io e un collega abbiamo fatturato 1400 USD (utilizzando un supplemento di registrazione per ottenere quella che sarebbe dovuta essere la cifra corretta fin dall'inizio) e gli altri colleghi hanno potuto fatturare solo un massimo di 3 ore di conversazione a 100 USD, cioè 300 USD ciascuno.

I costi totali per l'agenzia, attraverso i suoi termini contrattuali sottobanco e gli accordi disonesti sono arrivati a 12 x 300 = 3600 USD più 2 x 1400 USD, o in altre parole un costo totale per l'intero evento di 6.400 USD.

Ciò significa che usando questa truffa, la Rogue Agency Co in un solo giorno ha fatto profitti illegittimi e disonesti di 32.800 USD.

Se ci fossero abbastanza colleghi da ingannare in modo da poterlo fare costantemente, l'agenzia potrebbe guadagnare quasi 12 milioni di dollari all'anno!


Perché funziona
Ancora una volta, questa truffa dell'agenzia disonesta dipende dal fatto che gli interpreti non hanno alcun contatto diretto con il cliente finale/organizzatore dell'evento.

Dipende anche in larga misura dal fatto che gli interpreti abbiano perdite individuali limitate (non più di una giornata di lavoro) e che quindi ritengano che non valga la pena perseguire l'agenzia per un risarcimento legale, o per altre forme di rimedio legale.

Il danno è deliberatamente limitato in questa prospettiva: tuttavia, questo non può essere fatto troppo spesso: in primo luogo l'agenzia avrà la reputazione di essere un paria molto rapidamente (ci parliamo tra colleghi senza violare alcun NDA, perché gli NDA sono redatti per coprire il contenuto dell'evento, e NON per parlare tra di noi come fornitori scontenti).

In effetti è molto dubbio se tali termini NDA possano essere applicabili, perché a quel punto siamo diventati fornitori dell'agenzia, con il diritto di agire collettivamente per esigere il pagamento (come nelle solite procedure di liquidazione ecc.).


Vittime
Ancora una volta, sono gli interpreti stessi le vittime di queste truffe.

In questo caso non c'è nessun danno per l'evento, né per l'organizzatore, né per i tecnici del suono, né per il mercato in generale: solo gli interpreti soffrono.

È praticamente certo che il cliente finale (un'emanazione del governo francese) era all'oscuro della disonestà del suo organizzatore/agenzia di eventi.


Come proteggere il vostro evento
Quello che avremmo dovuto fare, tutti noi che abbiamo lavorato a questo evento, è stato rifiutare i Termini e Condizioni ambiguamente formulati nei moduli dell'OP che ci sono stati inviati, e insistere sul rispetto delle nostre condizioni standard di lavoro.

Questo è facile dirlo con il senno di poi, ma va ricordato quanto segue: l'evento si è svolto praticamente a causa del panico globale COVID nel 2020.

Di conseguenza, la maggior parte di noi (se non tutti) stava lavorando con volumi di lavoro molto ridotti, e potrebbe essere stato abbastanza disperato per assicurarsi l'ordine per quello che era, in effetti, un evento abbastanza prestigioso (il discorso chiave che ho interpretato è stato pronunciato dal presidente Macron).

Detto questo, non sostengo necessariamente di non firmare i termini e le condizioni dell'agenzia, ma io (e i miei colleghi) avrei dovuto essere più cauto sulle letture ambigue nella formulazione del contratto, e in effetti l'esistenza stessa di una formulazione ambigua avrebbe dovuto far suonare un campanello d'allarme per tutti noi.

In ultima analisi, l'evento si è trasformato in una delle esperienze più sgradevoli che abbia mai vissuto nella mia vita lavorativa di oltre 35 anni.

Questo è di per sé un racconto ammonitore, che certamente mi porterà ad essere molto più prudente nel firmare con clienti anche ben raccomandati (come in questo caso), e così dovrebbero essere tutti i lettori.


Truffa n. 10 - Truffa del furto di clienti della piattaforma
Questo è il caso in cui l'agenzia disonesta si maschera da piattaforma di interpretariato a distanza (o, come si applica anche il corollario, una piattaforma di interpretariato a distanza agisce come un'agenzia disonesta).

I cambiamenti nell'approccio all'accoglienza degli eventi portati dall'epidemia di COVID sono stati girati a loro vantaggio dai disonesti per fare profitti "legali", a spese delle loro vittime.

L'intero sistema dipende dall'ignoranza del pubblico in materia di interpretariato (e anche alcuni interpreti sono ingenui), che porta piattaforme senza scrupoli a "certificare" gli interpreti come capaci di premere i pulsanti del software appropriato (come farebbero su una normale console di interpretariato) e quindi essere approvati per lavorare sulla piattaforma.

Questo permette ad una piattaforma di creare liste di interpreti "certificati", che è di per sé un'altra truffa, dal momento che non ci sono test sulla capacità dell'interprete di svolgere il lavoro (per il quale sono richiesti anni di studio che portano a qualifiche professionali appropriate).

Questo permette quindi ai residenti nei paesi del terzo mondo di competere con quelli che hanno costi del primo mondo su un piano di "parità", abbassando i prezzi e accettando tariffe a ore (o peggio ancora a minuti) laddove tali tariffe sono inappropriate.

La questione è ulteriormente complicata dal fatto che in alcuni luoghi (ad esempio India, Pakistan, ecc.) molte persone sono convinte di essere di madrelingua inglese A, mentre in realtà potrebbero essere madrelingua urdu o hindi A, e il loro inglese può essere così pesantemente accentato da essere incomprensibile. Ma nulla di tutto ciò riguarda le piattaforme di certificazione, meramente motivate dal prezzo.

Le piattaforme operano come un'agenzia di purosangue, e non come una piattaforma tecnica, ma si mascherano come se offrissero solo soluzioni tecniche: sembrano lasciare l'assunzione degli interpreti ai loro partner (più esclusivi).

Infatti "incoraggiano" gli interpreti a "condividere" le identità dei loro clienti per una tassa introduttiva "finders": ma questo non viene quasi mai pagato, e gli interpreti per lo più non sentono mai più i loro clienti di lunga data.

L'agenzia/piattaforma Rogue pretende anche una tassa di formazione, a carico del cliente finale, e non degli interpreti, in modo che gli interpreti non si oppongano a loro (e forse addirittura li compatiscano per l'eccesso di domanda).

Tuttavia, l'esistenza stessa della tassa di formazione serve a dissuadere i clienti dall'ingaggiare i propri interpreti (quale cliente spenderebbe 90 USD in più per ingaggiare i propri interpreti se la piattaforma offre un'esenzione per l'utilizzo dei propri interpreti "certificati"?)


Le ricompense della truffa
Illustriamo cos'è questo certificato, uno strumento della Rogue Agency/Platform per assicurarsi tariffe "a testa" sugli interpreti.

La Rogue Agency/Platform prende una grossa fetta delle tariffe di "formazione" degli interpreti prima di affidare il lavoro al suo braccio di agenzia "puro" per guadagnare il saldo dagli interpreti.

Questo è il loro modo di fare soldi, e le tariffe della piattaforma a distanza non sono paragonabili al ricarico sui costi degli interpreti.

Utilizzando le stesse ipotesi di sempre a fini comparativi, con due interpreti per cabina il totale giornaliero addebitato al cliente dell'evento sarà 900 x 7 x 2 = 9800 USD al giorno = 68.600 USD per la settimana.

Prenderanno un ricarico di diciamo il 50% delle tariffe degli interpreti, cioè 34.300 USD: e in più addebiteranno le tariffe di certificazione a tutti gli interpreti, diciamo 14 x 90 = altri 1260 USD a settimana, per niente!

Ciò significa che utilizzando questa truffa, la Rogue Platform / Agency Co può ottenere un profitto di più di 1.750.000 USD ogni anno!


Perché funziona
Quando il lavoro degli interpreti è stato mantenuto a una società di piattaforme solo con una tale barriera tariffaria cambiata al cliente, l'elemento Rogue Agency è riuscito a compiere i passi successivi per godere dei "compensi di testa" degli interpreti e assicurarsi di ricevere tutti i lavori per mangiarsi tutta la "carne" sulle ossa di qualsiasi evento.

Molti interpreti avranno sentito che i loro clienti hanno scelto la Piattaforma/Agenzia Rogue come piattaforma e cercano interpreti "certificati" dalla Piattaforma/Agenzia Rogue.

O un interprete li paga per entrare nel loro roster solo per una volta (e forse mai più), o il cliente fallisce nella sua ricerca di interpreti e accetta le proposte di Rogue Platform / Agency sugli interpreti.



Vittime
Ancora una volta, sono gli interpreti le vittime di queste truffe.

In questo caso non c'è alcun danno per l'evento, né per l'organizzatore, né per i tecnici del suono, né per il mercato in generale: solo gli interpreti soffrono.

Soffrono perché di fatto finiscono per pagare la piattaforma/agenzia disonesta per cedere loro i clienti, perché non sanno che la piattaforma/agenzia disonesta sta lavorando come concorrente, solo a loro danno.


Come proteggere il vostro evento
Al momento sembra esserci solo un modo in cui gli interpreti e i clienti possono proteggersi dalla truffa della Rogue Platform / Agency, ed è quello di non avere niente a che fare con qualsiasi azienda che abbia entrambi i ruoli, a causa dei sottostanti conflitti di interesse.

I colpevoli sosterranno che tutto ciò che stanno facendo è applicare le tattiche di integrazione verticale del gruppo al campo dell'interpretariato: purtroppo non è così, perché qui ci sono delle vittime, cioè gli interpreti stessi.

Inoltre, le piattaforme/agenzie disoneste devono essere consapevoli del fatto che stanno operando al confine tra legalità e frode, altrimenti non si sarebbero strutturate come due entità legali separate, anche se ci sono partecipazioni incrociate e amministratori.

Questo di per sé è sufficiente a far sorgere il sospetto di accordi sottobanco - il che dovrebbe mettere in guardia tutte le imprese oneste a stare alla larga!


Truffa n. 11 - Truffa del cliente fasullo
Questa è un'eccezione: non si tratta di un'agenzia, ma di un cliente diretto che contatta il fornitore (di servizi di traduzione o interpretariato) e si spaccia per un vero cliente.

Lo scopo della truffa è quello di ottenere la traduzione di discorsi o documenti, per i quali il cliente fasullo non ha intenzione di pagare.

Questo mi è successo in varie occasioni: una volta con una finta rivista d'arte, che mi ha assunto per due mesi di lavoro, ma ha pagato solo per uno, sostenendo che i loro fondi si erano prosciugati. (In realtà hanno trovato un altro fornitore che lavorasse per loro dopo avermi lasciato con una fattura non pagata per migliaia di dollari (anni fa, ma fa ancora male).

Un altro caso è stato, se non altro, ancora peggiore. Sono stato contattato attraverso il mio profilo online da qualcuno che pretendeva di essere un socio di un piccolo studio legale di Londra, che si occupa di diritto penale.

Hanno richiesto la traduzione di articoli dal francese e dal tedesco (prove e rapporti di polizia di una serie di retate per droga in Lussemburgo).

Sono stati emessi ordini di lavoro per 10 giorni di lavoro, e poi, al termine, mi è stato chiesto se ero pronto a fare di più, e sono stati ordinati altri 10 giorni di lavoro. E così è stato fino a quando, dopo 30 giorni, la mia prima fattura è scaduta per il pagamento, a quel punto ho inviato un sollecito di pagamento in ritardo (avendo ormai fatto 40 + giorni di lavoro).

A quel punto, tutte le comunicazioni sono fallite: non c'è stata risposta alle e-mail, i numeri di telefono hanno smesso di funzionare e così via. Ho parlato con mio fratello (che è anche un senior solicitor nel Regno Unito, che ha mandato degli investigatori...e ha scoperto che l'indirizzo era falso, così come lo studio legale!

Ma questi non sono gli unici casi di clienti fasulli che ho incontrato (e probabilmente neanche gli ultimi!)


Le ricompense della truffa
La truffa dipende dalla quantità di lavoro che il cliente fasullo può convincere il traduttore o l'interprete a fare prima che si riveli non essere in buona fede.

Ma in ognuno dei due casi estremi di cui sopra, l'importo in questione era superiore a un mese intero di lavoro: quasi 12.000 USD.

Ovviamente, a causa della natura una tantum delle truffe, non possono essere annualizzate, ma il danno ai guadagni personali è stato considerevole!
Perché funziona
Chiaramente, tutto questo dipende dal fatto che non c'è un vero contatto diretto con il cliente finale, e di conseguenza nessun ritorno quando non viene effettuato il pagamento.


Vittime
Sono gli stessi fornitori di servizi linguistici le uniche vittime di queste truffe.


Come proteggersi
Indipendentemente dal mezzo con cui si viene contattati da un potenziale cliente, è compito di ogni professionista cercare di proteggersi da questo tipo di disonestà.

Come minimo (come ho imparato a mie spese) bisogna fare delle ricerche sulla buona fede del cliente (visitando siti web e prendendo le referenze disponibili).

Si dovrebbe prendere in considerazione cosa fare se l'esecuzione diventa necessaria per i debiti (cosa si fa con un cliente cinese o indiano disonesto?). Se non c'è una risposta, è probabilmente meglio rifiutare il lavoro, piuttosto che correre il rischio di rifiutare un vero lavoro pagante per delle illusioni.

Un giudizio dovrebbe anche essere preso circa l'accettare un compenso anticipato per grandi lavori da clienti sconosciuti (come è successo nel caso della finta recensione artistica), perché
In ultima analisi, non c'è una difesa completa a prova di bomba: Ricordo di aver letto un rapporto della Camera di Commercio Internazionale in cui veniva messa in atto una frode che prevedeva la creazione di una filiale bancaria completamente fittizia in Svizzera per una banca reale, al fine di fare frodi simili.

Questo fu scoperto solo perché una persona del posto (nonostante i cartelli fuori dalla filiale dicessero che era un'agenzia speciale che non riceveva clienti se non su appuntamento) chiamò la sede centrale della banca per chiedere un appuntamento e gli fu detto che non c'era nessuna filiale in quel luogo... e la polizia allora indagò... ma arrivò troppo tardi!